Per prenotare: 334 3549520

Corso Trieste 63, Caserta Contatti

Perché effettuare una mappa nevica?

Il melanoma è un tumore maligno della pelle che si origina dalle cellule neviche, quelle, per intenderci, che danno origine al colore della pelle (melanociti). Per questo motivo, nei primi stadi di sviluppo, il melanoma può somigliare molto a un neo normale. Caratteristica generale del melanoma è quella di estendersi prima lentamente (alcuni mesi) in superficie, e poi cominciare ad approfondirsi nella pelle. Quando le cellule tumorali, in fase di crescita verticale, cioè verso il basso, incontrano i primi vasi (quando il tumore supera più o meno il millimetro di spessore), allora comincia a sussistere il pericolo di metastasi a distanza (prima ai linfonodi e poi agli organi ed apparati anche distanti)

E’ proprio in questo periodo, dalla nascita del tumore, fino all’inizio della fase di crescita verticale, che la Nevoscopia cerca di giocare un ruolo determinante e salvifico.

Se infatti il melanoma viene individuato precocemente, se scoperto sul nascere o ai primi stadi di sviluppo, la percentuale di guarigione può essere altissima. Mentre per il melanoma in fase di metastatizzazione può non esservi scampo.

Per questo tutti, senza distinzione di sesso e sin da giovane età, dovrebbero sottoporsi a regolari controlli della pelle allo scopo di prevenire e/o individuare precocemente questa seria patologia della pelle.

Cosa accade se viene diagnosticato un melanoma?

In caso di forte, fondato sospetto, da parte del dermatologo, si indicherà l’immediata escissione (asportazione) della lesione con relativo esame istologico per confermare la diagnosi. La tempestività è infatti fondamentale per ridurre le possibilità di diffusione metastatica del tumore e garantire la totale remissione del paziente.